Modello di fattura in Excel per regime dei Minimi e forfettario 2020 gratis

[toc title=”Sommario” type=”right”] [toc_item title=”1. Introduzione” page=”1″] [toc_item title=”2. Utilizzo” page=”2″][toc_item title=”3. Acquisto/Download” page=”3″][toc_item title=”4. Aggiornamenti” page=”4″] [/toc]

Utilizzo

Appena aperto il file, la prima operazione da compiere è quella di inserire i propri dati andando nella scheda “Inserisci i tuoi dati” e nella scheda “Liste” (non è presente il link nella schermata iniziale) per inserire almeno i dati del proprio conto corrente e le descrizioni più utilizzate per le fatture.

Creare fatture per il regime dei Minimi e forfettario

Per creare una fattura basta cliccare sul pulsante “Inserisci fattura” nella scheda “Home”, andremo alla scheda apposita dove in sei semplici passaggi avremo la nostra fattura:

Inserimento fattura

Inserimento fattura

 

Andranno compilati solo le celle verdi, se necessario. E’ importantissimo il punto 6, in cui dovremo cliccare sul pulsante “Salva la fattura”, in questo modo i dati principali della fattura saranno salvati nel foglio di riepilogo dell’anno in corso e una copia della fattura (solo in Excel nella versione base, in Excel e in PDF in quella PRO) saranno salvati nella sottocartella  “Fatture/Anno”.

N.B. l’aspetto della fattura può essere formattato liberamente anche se io consiglio di fare variazioni minime per non avere problemi con la stampa. Inoltre evitate di modificare il nome del file e il nome del foglio, sono utilizzati dal file per recuperare i dati delle fatture già elaborate.

Creare fatture personalizzate

VERSIONE 1

Di seguito le istruzioni per la prima versione del file.

E’ possibile creare dei propri layout di fattura e mantenere allo stesso tempo quasi tutte le varie funzionalità del software. Per creare il nostro layout possiamo duplicare la scheda “Fattura2”, rinominarla in “Fattura10” (o comunque “Fattura” + un numero, consiglio di partire da 10 per non avere conflitti con le prossime versioni del file). Ricordate di duplicare o modificare la scheda “Fattura2”, duplicare le altre potrebbe portare a malfunzionamenti.

Aggiungete a questo punto righe e colonne, stando attenti a non eliminare la prima riga e le celle compilabili nella colonna grigia, formattate a vostro piacimento. I valori nella fattura collegateli quando possibile alle celle verdi.

VERSIONE CORRENTE

Di seguito le istruzioni per la versione corrente del file. Per ora inserisco una breve spiegazione, aggiungerò in seguito un po’ di immagini per chiarire la procedura:

* nella sottocartella Modelli ci sono dei modelli Word di fatture
* aprire i file per capire quale tra ModelloElegante e ModelloFatturaDettaglio è più vicino al risultato finale. In particolare bisogna capire se mostrare nella descrizione della fattura una sola voce come in ModelloElegante oppure più voci come nell’altro file
* chiudere i file di word
* copiare il file che si vuole modificare e incollarlo nella cartella e rinominarlo
* tasto destro sul file -> Apri (non doppio clic)
* modificare il file word a proprio piacimento per quanto riguarda la formattazione e lo spostamento di elementi all’interno del file.
N.B. Se cliccando su una parola compare uno sfondo grigio, questo è un codice di campo collegato a file Excel, per spostarlo fare doppio clic sulla parola, copiare e spostare. Dopo lo spostamento assicurarsi che ci sia ancora lo sfondo grigio. Cancellarlo solo se necessario.
* salvare e chiudere il file Word
* aprire il file Excel per la fatturazione
* andare in Inserisci i tuoi dati e cliccare sul pulsante “Ricarica modelli”
USARE IL NUOVO MODELLO
PRIMO CASO – CAMBIARE IL MODELLO PERMANENTEMENTE
* In Inserisci i tuoi dati in B33 scegliere il modello creato in precedenza e in B34 “Sì”. Per le righe successive si può scegliere quel che si vuole
* In Inserisci Fattura premere come al solito “Salva fattura” per salvare la fattura col modello scelto.
N.B. Word può chiedere in una finestra a parte un’autorizzazione per proseguire, spese compare sotto il file excel quindi è necessario premere Alt + Tab per portarla davanti
SECONDO CASO – SCEGLIERE UN MODELLO TEMPORANEAMENTE
* In Inserisci Fattura premere “Salva fattura con opzioni…” impostare il modello da usare e le altre opzioni.
N.B. Word può chiedere in una finestra a parte un’autorizzazione per proseguire, spese compare sotto il file excel quindi è necessario premere Alt + Tab per portarla davanti

Creare fatture Elettroniche per la pubblica amministrazione

E’ possibile creare le fatture per la pubblica amministrazione (in beta). Sono stati privileggiati gli elementi essenziali e, ovviamente, quelli obbligatori tenuto conto che il soggetto emittente è un contribuente minimo. Altri elementi saranno inseriti con i suggessivi aggiornamenti.

Inserire un cliente

Istruzioni da scrivere ma funzionalità già presente.

Inserire un costo

Istruzioni da scrivere ma funzionalità già presente.

Avere un riepilogo di imposte e contributi

Il regime dei minimi prevede la rilevanza fiscale solo delle fatture emesse o ricevute che siano state pagate in corso d’anno, quindi dopo aver inserito i dati di pagamento andate nell’apposita scheda per verificare a quanto ammonta l’esborso che vi aspetta a giugno.

N.B. Il calcolo tiene conto solo del reddito professionale trascurando la percezione di altre tipologie di reddito.

Riepilogo imposte e tasse

Riepilogo imposte e tasse

Operazioni di fine anno / Manutenzione

In questa scheda è possibile effettuare alcune operazioni di manutenzioni quali:

  • creazione nuovi riepiloghi. Al cambio d’anno andranno creati i riepiloghi per poter salvare i dati fiscali
  • nascondere/mostrare i riepiloghi di anni precedenti per avere visibili solo le schede che ci interessano
  • pulire i riepiloghi dai dati presenti
  • ripristinare lo zoom originario su tutte le schede
  • importare dati da precedenti versioni del file

Ecco la scheda:

Operazioni di fine anno

Operazioni di fine anno

  

Aggiornare il foglio da una versione precedente

Sempre nella scheda “Operazioni di fine anno” è presente una funzione per importare i dati da una versione precedente del file. Dopo l’acquisto riceverete le nuove versioni del file con le correzioni  degli errori che si presenteranno, grazie a questa funzione potrete recuperare i dati delle fatture, costi e incassi registratti avendo sempre disponibile l’ultima versione del file.

Per accedere alla fuinzione, cliccate sul pulsante “Avvia importazione”, si aprirà la seguente finestra:

Importazione dati da annualità precedenti

Importazione dati da annualità precedenti

  

Scegliete il file da cui importare i dati, l’anno da importare e avviate l’importazione. Per una corretta importazione il nome dei due file deve essere diverso e ovviamente devono essere presenti le schede da importare per l’anno scelto.

Pages: 1 2 3 4