Configurazione

Prerequisiti per poter scaricare le fatture elettroniche dalla versione 0.93 (aprile 2019)

Per consentire il download e la stampa in pdf delle fatture elettroniche, GFE si appoggia a programmi esterni per completare alcune operazioni che quindi devono essere installati per un corretto funzionamento.

Il primo programma da installare è chromedriver, un programma che consente di automatizzare il funzionamento di Chrome. Va scaricata la versione relativa alla versione di Chrome installato sul proprio pc e copiato il file nella cartella “driver” all’interno della cartella di installazione del software.

Il secondo programma è  Wkhtmltopdf, va scaricato e installato come al solito e poi inserire l’eseguibile nel PATH di sistema:

Modifica PATH

Modifica PATH su windows 10

Poi bisogna ricaricare la PATH del sistema. I metodi possono variare a seconda della versione di windows usata, ma il sistema più semplice è riavviare il computer 🙂

Il terzo, ma è superfluo se avete un sistema operativo aggiornato, sempre scaricabile gratuitamente, è Visual Studio 2017, le istruzioni sono nel link indicato.

Configurazione del profilo

Scegliendo dal menù File -> Preferenze è possibile impostare i parametri di base per l’utilizzo del software. Nella scheda “profili” si possono definire i parametri per tre profili di base, ad esempio se il pc viene usato da più titolari entratel, ognuno può avere il suo profilo d’uso personale.

 

 Importazione utenti dalla versione precedente

Se usate la versione precedente del programma (la V1, quella con una diversa interfaccia grafica) è possibile importare in un click i dati degli utenti. Scegliete dal menù la voce Strumenti / Importa clienti / da versione V1 / da file di testo…

Importazione dati dalla versione precedente

Importazione dati dalla versione precedente

Nella finestra che si aprirà dovrete scegliere il file Clienti.txt che si trova nella cartella di installazione della versione precedente, sottocartella conf.

Per capire dove si trova il file da importare potete aprire il programma e scegliere dal menu: Aiuto / Mostra cartelle di lavoro.

Tra le varie informazioni trovate anche il file che vi serve:

File Clienti

File Clienti

 

Inserimento di nuovi utenti

L’inserimento è possibile in tre modi: manualmente, automaticamente oppure da file excel.

Manualmente

E’ il metodo più lento, ma anche quello più completo. La gestione degli utenti va fatta dal menu: Modifica / Gestione clienti… / e quindi sul pulsante Aggiungi un nuovo utente.

Avrete davanti la finestra che vedete sotto, vanno compilati tutti i campi richiesti.

InserimentoUtenti

Automaticamente

Scegliendo dal menù: Strumenti / Importa clienti / Da ricevute 2016… il programma cercherà nella cartella delle ricevute Entratel tutte le ricevute decriptate delle dichiarazioni 2016 e ne ricaverà i dati essenziali: cognome/denominazione, nome, codice fiscale, ecc…

I dati comunque andranno rivisti in quanto quelli di accesso ad Entratel non saranno inseriti, il nome della cartella del cliente sarà ricavata dai dati anagrafici e quindi, se esistente, modificata, come anche altri dati impossibili da ricavare con certezza.

Nonostante questo saranno inseriti in maniera rapida gran parte dei dati utili alla compilazione della scheda.

 

Da file Excel

Infine dal menù Strumenti / Importa clienti / Da Versione 2 / Apri modello file da importare sarà aperto un file Excel da compilare e reimportare dalla voce sottostante alla precedente.

Se avete i dati dei clienti in un file Excel sarà molto semplice copiarli in questo e quindi importarli nel programma.

 

Modifica di massa degli utenti

Andate in Modifica / Gestione clienti e selezionate gli utenti da modificare, quindi cliccate l’ultimo bottone sulla destra (i due omini), nella finestra che si aprirà impostate i parametri da sostituire e premete il pulsante di conferma.

Per ora la modifica è possibile solo per i dati dei servizi telematici, se qualche casella viene lasciata vuota sarà cancellato il dato presente in archivio.

 

Avvertenza

Il programma è in fase di rapido sviluppo, quindi le schermate potrebbero cambiare, così come le funzioni disponibili.

Rispondi